Perché è utile usare le abilità di counseling e di coaching nel colloquio di orientamento

Se non vedi il video clicca qui https://youtu.be/9luG9S3kvhs

In questo breve video ti parlo dell’utilità di utilizzare le abilità di counseling e le abilità di coaching nei colloqui di orientamento.

Le abilità di counseling come sappiamo sono tecniche di comunicazione col cliente / utente messe a punto da Carl Rogers e utilizzate inizialmente in ambito psicoterapeutico. Un esempio di tecniche di questo tipo sono domande aperte ad esempio Cosa puoi dirmi della tua ricerca di lavoro? Oppure anche le riformulazioni per esempio In altre parole sei stanco di lavorare in questa azienda.

Perché è utile efficace utilizzare le abilità di counseling? Perché le abilita di counseling aiutano le persone a raccontarsi, a parlare di sé. Favoriscono la comunicazione. E siccome ognuno di noi desidera essere ascoltato, sentirsi ascoltati è un bisogno primario al pari di mangiare o bere, trovare qualcuno che ci ascolta crea una relazione.

Le tecniche di coaching invece sono delle tecniche messe a punto da John Withmore inizialmente in ambito sportivo e la caratteristica di queste tecniche è attivare l’utente, la persona. Una tecnica classica per esempio è chiedere alla persona cosa vuol fare in lei. Invece di usare un approccio ricetta: Se vuoi ottenere questo risultato devi fare questo questo e quest’altro, chi utilizza un approccio di coaching chiederà alla persona quali sono i passaggi che ritiene utile fare per arrivare al risultato desiderato. Per esempio nell’ambito di un colloquio di orientamento una domanda di chi usa questo approccio potrebbe essere Per trovare lavoro cosa ritieni utile fare?  Per cortesia scrivi tutte le azioni che ti sembrano utili.

Usare queste due diverse categorie di tecniche rende i colloqui più efficaci. In particolare ripeto permette di creare una relazione approfondita con l’utente e poi di attivare maggiormente l’utente. Noi sappiamo che tutti e due questi aspetti sono particolarmente importanti: una relazione con l’utente è importante perché noi abbiamo bisogno di capire che cosa effettivamente i nostri utenti / clienti pensano e vogliono fare altrimenti non riusciamo a mettere a punto con loro dei piani d’azione efficaci. Un’attivazione dell’utente è ugualmente molto importante perché poi l’utente dopo il colloquio con noi deve fare delle cose ad esempio se vuole trovare lavoro dovrà fare una ricerca di lavoro; perciò, abbiamo bisogno di tecniche che attivano i nostri utenti.

Parlerò di come usare abilita di counseling e abilità di coaching nel colloquio di orientamento in una formazione a distanza di sabato in due giornate a novembre, esattamente il 19 e 26 novembre, dedicata a questo tema. Puoi leggere maggiori informazioni e trovare il link per iscriverti da questa pagina.

Queste due giornate fanno parte del mio Master a distanza in Orientamento degli adulti. È possibile iscriversi e partecipare anche solo ad alcune delle giornate del master oppure se preferisci all’intero Master. L’intero Master a distanza di sabato è strutturato in 8 giornate.

Il Master è strutturato su quattro temi principali. Uno appunto è la gestione del colloquio di orientamento. Un altro tema è l’analisi delle caratteristiche personali incluso il bilancio di competenze. Un tema ulteriore è l’utilizzo delle tecniche espressive per l’orientamento vale a dire l’utilizzo di fotografie disegni. Un quarto tema è il supporto a persone in cerca di lavoro.

Articolo contenuto sul sito www.orientamento.it. Autore © Leonardo Evangelista. Leggi Informativa privacy, cookie policy e copyright.

orientamento.it
Average rating:  
 0 reviews

Scrivici cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: