Quattro mesi per trovare un mago del software – La Stampa

In questo mondo e in questo tempo i più ricercati sono gli analisti e progettisti di software, siano essi specialisti, tecnici o dirigenti. Battono di poco gli ingegneri energetici e meccanici, anche loro molto richiesti. Buon sintomo di progresso, se non fosse che, per entrambi i profili, quasi un’impresa italiana su due deve setacciare il mercato dei senzalavoro per quattro o più mesi prima di darsi soddisfazione. Basterebbe avere il giusto curriculum e il gioco sarebbe fatto. Invece no. Le competenze latitano più del previsto, soprattutto nei domini tecnologici. Anche per questo il rapporto fra domanda e offerta di impiego, nella stagione della rivoluzione digitale, è tutto meno che vicino all’equilibrio.

Continua a leggere http://www.lastampa.it/2017/05/20/economia/quattro-mesi-per-trovare-un-mago-del-software-dGIIGZgtZtgy3zBUC5ClCM/pagina.html

Nuove professioni cercasi nell’IT

Il mercato del lavoro è saturo e peggio va ai giovani. Ma una buona possibilità di trovare occupazione è quella di “crearla”, puntando a lavori diversi e innovativi. Magari lavori adatti più a giovani che a meno giovani e magari con mansioni abbastanza specifiche e talvolta sperimentali. La strada percorribile, infatti, potrebbe essere quella di puntare sul 2.0.

Uno dei settori più in voga è senza dubbio quello legato alla comunicazione e in particolare alla Rete.

vedi Nuove professioni cercasi | T-Mag | il magazine di Tecnè.