Svezia a corto di lavoratori: ora le aziende assumono anche chi non parla svedese – Repubblica.it

Alcune industrie del Paese non riescono a trovare manodopera e pur di mantenere i livelli di produzione hanno abbassato gli standard linguistici richiesti.

mancano le braccia nel paese di circa 10 milioni di abitanti. Per cui in alcune aziende vengono assunti anche migranti che non parlano svedese, oppure hanno iniziato da poco a studiarlo e ne posseggono una conoscenza al massimo al livello dei primi anni delle elementari. Quando in fabbrica non ci si capisce parlando, ci si aiuta a vicenda col linguaggio dei segni delle mani o meglio ancora con disegni improvvisati su foglietti di carta.

Continua a leggere: Svezia a corto di lavoratori: ora le aziende assumono anche chi non parla svedese – Repubblica.it

Scrivici cosa ne pensi