Un nuovo servizio: supervisione a distanza di operatori di orientamento

Supervisione a distanza di operatori di orientamento

La consulenza di orientamento è un’attività impegnativa, spesso svolta dal consulente in completa solitudine, all’interno della relazione individuale con l’utente. La supervisione è un’attività obbligatoria in molte professioni di aiuto perché permette di rendersi conto della qualità del proprio lavoro e di eventuali spazi di miglioramento.

In concreto, nella supervisione un operatore presenta e discute un caso con un operatore esperto che agisce da supervisore. Operatore e supervisore esaminano la domanda iniziale dell’utente del servizio di orientamento, le caratteristiche dell’utente come rilevate dall’operatore, l’obiettivo e il piano d’azione concordato fra utente e operatore, eventuali problemi incontrati dall’utente nella messa in atto del piano d’azione, le difficoltà incontrate dall’operatore che ha richiesto la supervisione nelle diverse fasi della consulenza all’utente.

La supervisione è particolarmente utile per chi inizia a lavorare nell’orientamento, ma anche consulenti orientamento di lunga esperienza possono trovarsi davanti a casi problematici o desiderare un feedback sulle modalità di svolgimento della propria attività.

In generale, la soluzione migliore è organizzare incontri di supervisione democratica (cioè supervisione reciproca: ogni operatore presenta a turno uno o più casi) nella propria equipe di lavoro. In alternativa è possibile utilizzare la supervisione a distanza.

Il servizio di supervisione che proponiamo è erogato attraverso colloqui via Skype in due diverse modalità:

  1. Analisi di casi che l’operatore racconta ed esamina con il supervisore. La discussione è condotta via Skype con un colloquio di circa 1 ora. L’analisi di ogni caso può richiedere mediamente circa 30 minuti, si prevede di esaminare due casi per sessione. Prima della sessione Skype l’operatore deve inviare al supervisore i CV degli utenti su cui richiede supervisione (senza il nome, contatti telefonici e indirizzo, fatta eccezione per il Comune di domicilio) e per ciascun utente riempire la griglia in questa pagina. Il costo del servizio è di 60 € l’ora più Iva 22%, (totale 73 €).
  2. Analisi di un colloquio. Analisi preliminare da parte del supervisore di un colloquio registrato svolto dall’operatore con l’utente e poi discussione via Skype fra supervisore e operatore sulle modalità e il contenuto del colloquio registrato. La durata dell’incontro Skype è di circa 40 minuti. Anche in questo caso l’operatore deve inviare al supervisore, oltre alla registrazione del colloquio, il CV dell’utente e riempire la griglia in questa pagina. Il costo del servizio è di 90 € più iva 22% (110 €). I colloqui possono essere registrati direttamente con un pc o smartphone o con apparecchi appositi quale ad esempio Sony IC Recorder. Raccomandiamo di far compilare all’utente una liberatoria che autorizza la registrazione dei colloqui e il loro ascolto da parte di terzi per fini di supervisione.

E’ possibile scegliere l’una o l’altra modalità. La seconda modalità permette di ottenere una valutazione anche delle proprie modalità di conduzione dei colloqui di consulenza di orientamento.

Entrambi i servizi sono svolti da Donatella Allori (che può essere contattata direttamente via email a tre chiocciola guidalavoro.net), una consulente di orientamento con oltre 18.000 ore di attività svolta.

A richiesta Donatella Allori può svolgere anche attività di supervisione presso la sede del Committente.

Scrivici cosa ne pensi