Le ferrovie tedesche assumono anziani

La Stampa Online segnala che le Ferrovie Tedesche hanno intenzione di assumere varie migliaia di lavoratori sopra i 50 anni.

Secondo Martin Seiler, amministratore delegato delle Deutsche Bahn:«Siamo convinti che proprio queste persone, anche se un po’ anziane e spesso escluse per questo motivo dal mercato del lavoro, siano particolarmente motivate, portino con se molta esperienza professionale e siano anche più fedeli ad un’azienda rispetto ai dipendenti più giovani che cambiano più spesso città e datori di lavoro».

Secondo La Stampa:

“Quello delle ferrovie tedesche non è un caso isolato. Sempre più spesso le persone anziane vengono riscoperte in Germania come nuova, preziosa risorsa per l’economia e le imprese. Secondo un recente sondaggio quasi un terzo degli anziani in pensione arrotonda le sue entrate con un “lavoretto”. E sempre più spesso questo non è solo un aiuto sporadico al supermercato all’angolo o il portare a spasso i cani del vicino, ma un impiego qualificato e regolarizzato.

La carenza di personale contribuisce così anche all’abbattimento di vecchi tabù e pregiudizi. Accanto al reclutamento mirato di anziani, le ferrovie tedesche si rivolgono anche a studenti fuoricorso, ex soldati dell’esercito e profughi. ”

I grandi datori di lavoro pubblici o semi pubblici (ferrovie, poste, energia elettrica, etc.) possono avere un ruolo importante nel superamento di pregiudizi e nel miglioramento delle possibilità occupazionali per categorie discriminate.

Leggi l’articolo su La Stampa Online.

Articolo contenuto sul sito www.orientamento.it. Autore © Leonardo Evangelista. L’articolo rispecchia le opinioni dell’autore al momento dell’ultima modifica. Leggi Informativa privacy, cookie policy e copyright.

Scrivici cosa ne pensi