Definizioni di orientamento

Definizioni di orientamento

Questo articolo riporta una serie di definizioni del termine orientamento. Le definizioni di orientamento sono riprese da varie fonti italiane e straniere.

1. L’orientamento è un intervento finalizzato a porre la persona nelle condizioni di poter effettuare delle scelte personali circa il proprio progetto personale/professionale e di vita. Tale intervento non coincide con un particolare momento dell’esistenza (la scelta degli studi o il cambiamento di un percorso lavorativo), rappresenta un sostegno ad un periodo piuttosto lungo della transizione tra infanzia ed età adulta. L’orientamento mira alla finalità educativa dell’autonomia, come capacità fondamentale affinché la persona possa muoversi in una società complessa e scarsa di protezioni e garanzie totali. Esso pertanto si inscrive a pieno titolo nell’ambito del processo di educazione e di formazione integrale della persona intesa come modalità educativa permanente, ovvero quella “attenzione della persona che corrisponde alla piena espressione della sua identità, professionalità e vocazione in riferimento alla realtà in cui essa vive”.
Fonte Glossario ISFOL Accreditamento sedi orientative

2. L’orientamento consiste nell’aiuto che viene dato da un esperto (orientatore, consigliere) ad un soggetto in crescita perché elabori un progetto di vita (progetto personale e professionale) e lo effettui progressivamente durante le fasi del suo sviluppo. L’obiettivo finale dell’o. consiste in un valido inserimento del soggetto nella società perché realizzando le sue personali finalità contribuisca nello stesso tempo alla promozione del bene comune. Da adulto, poi, nello svolgimento della sua attività professionale, si ispirerà a principi etico-morali e la condurrà da persona professionalmente matura (maturità professionale. Per raggiungere tale obiettivo, l’o. si serve di conoscenze e di metodi provenienti dalle discipline sociologiche, antropologiche, psicologiche e pedagogiche.
Fonte: C. Polacek, Glossario CNOS FAP

3. L’orientamento può considerarsi come un’azione “globale” in grado di attivare e facilitare il processo di conoscenza del soggetto. In questo senso orientare significa porre l’individuo in grado di prendere coscienza di sé, della realtà occupazionale, sociale ed economica per poter effettuare scelte consapevoli, autonome, efficaci e congruenti con il contesto. Si tratta di un’azione con finalità maturativa che deve facilitare la capacità di auto-orientarsi attraverso una consulenza di processo volta a facilitare la conoscenza di sé, delle proprie rappresentazioni sul contesto occupazionale, sociale, culturale ed economico di riferimento, sulle strategie messe in atto per relazionarsi e intervenire con tali realtà al fine di favorire la maturazione e lo sviluppo delle competenze necessarie per poter definire autonomamente obiettivi personali e professionali aderenti al contesto, nonché elaborare o ri-elaborare un progetto di vita e di sostenere le scelte relative.
Fonte: Glossario sito Isfol

4. L’orientamento è un insieme di attività volte a favorire le scelte formative e professionali che le persone compiono durante la vita, mettendole in condizione di prendere consapevolezza della realtà economica, sociale ed economica del contesto in cui vivono. Si rivolge a giovani e adulti che si trovano in situazioni di transizione (ad esempio nella fase di cambiamento di lavoro o nel passaggio dalla scuola al lavoro) e serve a fornirgli la capacità di correlare le proprie competenze e aspettative alla realtà del mondo del lavoro e delle professioni. Nell’ambito dei servizi per l’impiego la funzione di orientamento svolge attività di natura consulenziale sia alle persone, per un loro orientamento consapevole verso i percorsi di formazione e di inserimento al lavoro, sia alle aziende. Le azioni consistono in colloqui individuali; individuazione di aspettative, preferenze e fabbisogni degli utenti, nonché di capacità, attitudini, professionalità e competenze; individuazione e proposta di una strategia di inserimento; preselezioni degli utenti verso le opportunità che le politiche, le misure ed i progetti per il lavoro possono offrire e promozione di tirocini formativi e di orientamento al lavoro; servizi mirati di orientamento per disabili e categorie svantaggiate.
Fonte Glossario Italia Lavoro

5. L’orientamento è un processo educativo unitario in cui vengono distinti alcuni aspetti ed accentuati alcuni obiettivi dando in tal modo origine alle seguenti specificazioni: orientamento vocazionale, scolastico, personale e professionale. Alla base di queste specificazioni l’orientamento consiste nell’aiuto che l’educatore offre al soggetto perché egli possa elaborare un progetto di vita e realizzarlo durante le singole fasi dello sviluppo. Con l’orientamento vocazionale il soggetto è aiutato a scoprire la sua chiamata ad una vita impostata sui valori sociali e religiosi a servizio degli altri. L’orientamento scolastico consiste nel costante aiuto offerto all’alunno perché possa avere successo negli studi e perché possa operare progressivamente le scelte scolastiche consone al suo modo di essere. L’orientamento personale consiste nell’aiuto offerto al soggetto per affrontare in modo adeguato la vita e prendere le decisioni in modo costruttivo, assumendo responsabilmente le conseguenze delle sue scelte. Infine l’orientamento professionale consiste nell’aiuto offerto al soggetto perché sviluppi alcune sue caratteristiche in vista di una futura occupazione, formi le sue preferenze in rapporto a tale occupazione per realizzare poi, esercitando la relativa attività lavorativa, determinati valori. Questi aspetti dell’orientamento sono basati sull’aiuto dato al soggetto ad autodefinirsi, a formare in tal modo la sua identità personale e sociale e ad autorealizzarsi. L’esito di questo processo formativo è rappresentato dalla collocazione del soggetto nella vita attiva svolta con soddisfazione e dal raggiungimento di un determinato stato sociale.
Fonte Glossario CIOFS

6. Orientamento, nella sua accezione etimologica, significa processo attraverso il quale si stabilisce la posizione di qualcosa rispetto ai punti cardinali. In senso generale la parola indica un insieme, in successione, di azioni legate tra di loro o una serie di operazioni da compiere per raggiungere determinati obiettivi; in senso specifico ha un doppio significato:
• processo che la persona attua per governare il suo rapporto con la formazione e con il lavoro (orientarsi – autoorientarsi intransitivi),
• azione professionale di aiuto al processo della persona, fornita da esperti (orientare transitivo).
Fonte Glossario IRRER

7. Attività di tipo informativo e formativo che ha l’obiettivo di favorire le scelte di una persona in relazione ad un proprio progetto di vita e di lavoro.
Fonte: Glossario INVALSI

8. Orientamento: quelle attività di esclusivo supporto alla persona che richiedono da parte dell’operatore la conoscenza delle informazioni orientative (cioè relative a percorsi formativi, profili professionali, tecniche ricerca di lavoro, normative del lavoro, andamento e caratteristiche del mercato del lavoro e del contesto locale)
Fonte: Leonardo Evangelista Una nuova definizione di orientamento 

9. Orientamento. Definizione: l’insieme delle attività volte ad assicurare alle persone la conoscenza di tutte le alternative per loro disponibili nei settori dell’educazione, della formazione, delle professioni, e ad aiutarle a costruire percorsi pienamente soddisfacenti in ambito formativo e professionale, durante tutto l’arco della vita. Le attività di orientamento possono essere suddivise in attività di informazione orientativa, consulenza orientativa, orientamento formativo, presa in carico.
Fonte: Leonardo Evangelista Un glossario / un dizionario dei termini utilizzati nell’orientamento e nella gestione risorse umane

10. Orientarsi vuol dire individuare una direzione professionale verso la quale muoversi utilizzando:
• informazioni su se stessi, sulle proprie caratteristiche, attitudini, interessi, sui propri punti deboli, sulle conoscenze e le competenze acquisite
• informazioni sul mondo del lavoro e delle professioni, oltre che sulle opportunità formative offerte dal contesto di riferimento
• una strategia definita per affrontare il mercato del lavoro in modo efficace
Fonte: Glossario Europalavoro

11. L’orientamento consiste in una serie di interventi finalizzati ad aiutare le persone a risolvere i loro problemi professionali tramite l’erogazione di supporti alla raccolta, processazione ed utilizzazione di informazioni a proposito delle proprie caratteristiche e necessità e della realtà formativa e lavorativa puntando, nel limite del possibile all’incremento delle capacità necessarie a condurre le operazioni di cui sopra e concretizzare le proprie decisioni.
Fonte: Salvatore Soresi http://www.erill.it/convegnoregionaleeda/orientamento.htm

12. Il termine orientamento si riferisce ad una serie di attività che mettono in grado i cittadini di ogni età, in qualsiasi momento della loro vita, di identificare le proprie capacità, le proprie competenze e i propri interessi, prendere decisioni in materia di istruzione, formazione e occupazione nonché gestire i loro percorsi personali di vita nelle attività di formazione, nel mondo professionale e in qualsiasi altro ambiente in cui si acquisiscono e/o si sfruttano tali capacità e competenze.
Fonte: Risoluzione del Consiglio dell’Unione Europea sull’orientamento lungo tutto l’arco della vita, 18 maggio 2004 9286/04

13. L’orientamento – quale attività istituzionale delle scuole di ogni ordine e grado – costituisce parte integrante dei curricoli di studio e, più in generale, del processo educativo e formativo sin dalla scuola dell’infanzia. Esso si esplica in un insieme di attività che mirano a formare e a potenziare le capacità delle studentesse e degli studenti di conoscere se stessi, l’ambiente in cui vivono, i mutamenti culturali e socio-economici, le offerte formative, affinché possano essere protagonisti di un personale progetto di vita, e partecipare allo studio e alla vita familiare e sociale in modo attivo, paritario e responsabile.
Fonte: Direttiva 6 agosto 1997, n. 487 

14. Guidance and counselling oppure information, advice and guidance (IAC)
A range of activities designed to help individuals take educational, vocational or personal decisions and carry them out before and after they enter the labour market.
Guidance and counselling may include:
– counselling (personal or career development, educational guidance),
– assessment (psychological or competence-/ performance related),
– information on learning and labour market opportunities and career management,
– consultation with peers, relatives or educators,
– vocational preparation (pinpointing skills/competences and experience for jobseeking),
– referrals (to learning and career specialists).
Guidance and counselling can be provided at schools, training centres, job centres, the workplace, the community or in other settings.
Fonte: CEDEFOP Terminology of European education and training policy http://www.cedefop.europa.eu/EN/Files/4064_en.pdf

15. Effective educational and vocational guidance and counselling can assist individuals to understand their talents and potential and enable them to plan the appropriate steps to develop essential skills that will lead to personal, educational, economic and social advancement for the individual, family, community and nation. Quality educational and vocational guidance, counselling and management is a regular and continuous process, it is not a single intervention. It accompanies and enhances life-long and life wide learning and helps individuals to avoid or shorten periods of unemployment. Educational and vocational guidance and counselling contributes to equality of opportunity. High quality educational and vocational counselling not only aids the personal development and career opportunities of every individual, but also contributes to wider social , economic and sustainable development as a whole.
Fonte IAEVG http://iaevg.org/iaevg/nav.cfm?lang=2&menu=1&submenu=4

16. Career guidance refers to services intended to assist people, of any age and at any point throughout their lives to make educational, training and occupational choices and to manage their careers. Career guidance helps people to reflect on their ambitions, interests, qualifications and abilities. It helps them to understand the labour market and education systems, and to relate this to what they know about themselves. Comprehensive career
guidance tries to teach people to plan and make decisions about work and learning. Career guidance makes information about the labour market and about educational opportunities more accessible by organising it, systematising it, and making it available when and where people need it.
Fonte: OECD Career Guidance and Public Policy. Bridging the gap http://www.oecd.org/dataoecd/33/45/34050171.pdf

17. Career Support: the help provided to inviduals in planning and managing their careers
Fonte: Kidd J.M. (2006) Understanding Career Counselling
Nota: questa definizione risolve elegantemente i problemi creati dal fatto che in inglese il termine tradizionale utilizzato per indicare le attività di orientamento (career guidance) include il termine guidance, che ha una connotazione direttiva. Guidance può infatti essere tradotto in italiano come ‘guidare’, ‘consigliare’. Ad esempio ‘to do sth. under so.’s guidance’ significa fare qualcosa sotto la guida di qualcuno. L’utilizzo del termine guidance crea difficoltà perché nella consulenza orientativa attuale l’enfasi non è sul guidare e dare consigli ma sul far sì che la persona acquisisca la capacità orientarsi autonomamente, e questo viene fatto dagli operatori utilizzando le abilità di counseling. Al posto di career guidance viene così talvolta utilizzato il termine career counseling, ma questo termine ha un significato più ristretto che non comprende altre attività proprie dell’orientamento quali ad esempio fornire informazioni orientative o facilitare gruppi orientativi. Una definizione dal significato più ampio è educational and vocational guidance and counselling, ma è troppo lunga, in più si crea confusione perché il termine ‘counseling’ viene utilizzato nel mondo anglosassone per indicare attività di supporto psicologico a persone in difficoltà psicologica. Il termine career support introdotto da Kidd risolve questo problema perché è neutro e ampio abbastanza da includere tutte le attività dell’orientamento (costituiscono career support informare, fare consulenza -qualunque sia l’approccio utilizzato-, sviluppare competenze orientative, prendere in carico e accompagnare, etc.).

Definizioni di orientamento

Collocato in rete il 11 dicembre 2010. Articolo contenuto sul sito www.orientamento.it. Autore © Leonardo Evangelista. L’articolo rispecchia le opinioni dell’autore al momento dell’ultima modifica. Vedi le indicazioni relative a Informativa Privacy, cookie policy e Copyright.

Valuta questo articolo 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)

Loading...

Scrivici cosa ne pensi