CEDEFOP: L’orientamento in tempi di crisi

L’orientamento in tempi di crisi: come collegare i benefici economici, sociali ed individuali

CEDEFOP ha appena publicato un briefing paper con questo titolo. Il documento inizia così:

Le ripercussioni della crisi economica culminata nel 2009 si sentiranno per anni a venire. La crisi ha colpito le aziende, ha aumentato il rischio sociale e ha destabilizzato le prospettive di occupazione e di carriera di molti.
Particolarmente colpiti sono stati i giovani. Soffrono i più alti di tassi di disoccupazione e le loro prospettive sono si sono maggiormente deteriorate. Ma nonostante la disoccupazione crescente, molti paesi denunciano la mancanza di personale qualificato in ambito scientifico, tecnologico, ingegneristico e matematico (le cosiddette professioni STEM in inglese). E la popolazione attiva in Europa sta invecchiando.
I paesi dell’Unione europea hanno risposto con nuove politiche nell’ambito dell’istruzione, della formazione e del mercato del lavoro. Si tratta di politiche che assegnano un ruolo centrale all’orientamento e alla consulenza professionale perché ne riconoscono l’efficacia al fine di sviluppare le giuste abilità e attitudini individuali necessarie per perseguire una
carriera di successo.
Sebbene incentrati sulla singola persona, i benefici dell’orientamento e della consulenza hanno una portata ben più ampia. L’orientamento e la consulenza, per loro natura, fanno da tramite tra i programmi individuali e gli obiettivi economici e sociali di imprese e governi. Essendo strumenti flessibili, l’orientamento e la consulenza possono aiutare le singole persone a realizzare le proprie aspirazioni etc.

Scarica il documento.

 

Scrivici cosa ne pensi