Cos’è e a cosa serve la teoria

bussola

Ogni tanto leggo critiche agli operatori di orientamento perché conoscono poco le teorie sull’orientamento. Questo dipende sicuramente dal fatto che molti operatori, soprattutto in passato, imparavano sul campo, ma può dipendere anche dalle caratteristiche delle teorie disponibili. Gli operatori (in qualunque settore) sono continuamente in cerca di teorie che li aiutino a fare prima e meglio quello che devono fare. Se le teorie dell’orientamento sono poco popolari può anche dipendere dal fatto che gli operatori le trovano poco utili. Provo a spiegare meglio.

Cos’è una teoria

Una teoria è una formulazione sistematica di principi che spiegano una serie di fenomeni e/o servono di guida alla pratica. Una teoria deriva normalmente da un’osservazione della realtà, da cui si ‘estraggono’ principi generali. Possono essere principi generali che permettono di spiegare tutti gli accadimenti di un certo tipo (esempio: tutte le collisioni fra un atomo e un protone) oppure che guidano una determinata pratica (ad esempio come svolgere un colloquio di orientamento).

A cosa serve la teoria

Quando vogliamo imparare a fare qualcosa, la teoria ci serve a:

  1. ridurre i tempi di apprendimento e
  2. ad affrontare meglio gli imprevisti.

Ad esempio posso insegnare a svolgere un colloquio semplicemente facendo vedere e/o partecipare una persona a un gran numero di colloqui (‘ti faccio vedere come si fa’ e/o ‘prova a farlo tu’), ma un apprendimento che include anche una parte di teoria ha due vantaggi:

  • richiede tempi più brevi di apprendimento perché la teoria guida l’osservazione, e se ci viene detto su quali elementi concentrarci o quali sono i comportamenti migliori da adottare li impariamo prima
  • ci rende meglio in grado di affrontare gli imprevisti, grazie all’applicazione al caso mai verificatosi in precedenza dei principi generali da cui la teoria è costituita. Un apprendimento tutto basato sull’esecuzione permette di affrontare ugualmente bene gli imprevisti solo dopo una lunga esperienza e/o se la persona è stata in grado di sviluppare rapidamente una propria teoria efficace a partire dalla pratica

Per leggere tutto l'articolo devi essere iscritto alla newsletter del sito. Iscriviti adesso.

  

Scrivici cosa ne pensi