Pietro Ichino |  SE LE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO SONO INATTIVE

L’indifferenza per le politiche attive nel mercato del lavoro caratterizza ancora non soltanto il movimento sindacale italiano (questa non è una novità), ma anche la cultura politica dominante nei partiti.CpI 2 Tutti: di maggioranza e di opposizione. Se ne è avuta una conferma in questi giorni in Parlamento, dove si è fatto – per così dire – il “tagliando” al Jobs Act. In sede di esame dello schema di “decreto correttivo” presentato dal Governo, la Commissione Lavoro del Senato ha approvato martedì un documento di maggioranza nel quale delle politiche attive si parla come di uno tra i tanti dettagli da mettere a punto;

Continua a leggere su: Pietro Ichino |  SE LE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO SONO INATTIVE

Rispondi