L’affare della formazione: un miliardo l’anno per i disoccupati, ma senza controlli – Repubblica.it

Di cosa vorremmo accertarci prima di iscriverci a un corso di formazione finanziato da soldi pubblici ed europei con l’obiettivo di trovare lavoro? Che l’ente formatore sia serio, ovviamente. Che sia accreditato dalla nostra Regione. Ma c’è una cosa ancora più importante: se in passato corsi simili si siano tradotti in nuovi posti di lavoro, e in che misura. Ma tutto è affidato al caso, e dopo la bocciatura del referendum costituzionale, che avrebbe trasferito allo Stato la competenza esclusiva nel definire le “disposizioni generali e comuni” della formazione, le Regioni restano padrone assolute, con venti legislazioni diverse.

Continua a leggere: L’affare della formazione: un miliardo l’anno per i disoccupati, ma senza controlli – Repubblica.it

Rispondi